News

      07/09/2013 - Primo giorno di sfide dirette e consegna del Premio Mopi: il Valdettaro Classic Boats entra nel vivO

      Un sole caldo e un piacevolissimo scirocco, tramutatosi nel primo pomeriggio in maestrale, hanno fatto da cornice alla giornata "clou" del Valdettaro Classic Boats, quella dedicata alle sfide dirette tra gli armatori e alla consegna dell'ambito Premio Mopi.
       
      La giornata è iniziata con il briefing di regata per armatori ed equipaggi coordinato da Massimiliano D'Elia, Presidente della Sezione Velica della Forza e Coraggio, www.topclonewatch.com che ha illustrato ai partecipanti rotte e regolamentazione delle regate. Da qui si sono scatenate le sfide dirette tra gli armatori che hanno spiegato le vele popolando il Golfo dei poeti di colori ed emozioni. Dopo la partenza dalla rada interna, le Signore del Mare sono uscite dal varco di levante della diga (l'altro vertice era invece costituito dalla boa dell'oasi marina di Porto Venere) prima di rientrare nella baia delle Grazie dal varco di ponente della diga di fronte agli occhi eccitati degli spettatori.
       
      Alle ore 19 è andato in scena uno dei momenti più attesi dell'evento: la consegna del Premio Mopi, giunto quest'anno alla sua quarta edizione. La giuria, composta oltreché da Francesco Barthel dal Comandante Flavio Serafini e dal giornalista Corrado Ricci, ha incoronato Thomas De Vargas Machuca, armatore della splendida goletta classe 1937 Orianda, a cui è stato consegnato come da tradizione l'acquerello a firma dell'artista Emanuela Tenti
       
      "Thomas aveva già partecipato alla terza edizione del Premio Mopi - precisa Francesco Barthel, armatore di Mopi, ideatore del Premio e grande cultore di barche d'epoca - e non era riuscito a vincere per pochissimi punti. Thomas si è meritato questo premio perchè si è reso protagonista di un lavoro di ricerca impressionante; egli rappresenta l'esempio perfetto dell'armatore che ama la storia della propria barca e che quindi partecipa al Premio Mopi".
       
      Cena in banchina, "Il combattimento tra il sole e la luna" a cura dello Studio Festi, un cielo limpido e un capolavoro di unione tra armatori, equipaggi, graziotti e appassionati ha concluso un programma di giornata ricco ed intenso, che ha visto il Valdettaro Classic Boats esprimersi al meglio in tutte le sue qualità marinaresche.

      Documenti correlati

       Ordine d'arrivo della prima giornata di regata    Risultati delle sfide dirette tra gli armatori